Un produttore di laser con una grande passione

I laser di Laserline, uno dei produttori di laser leader in Germania, sono annoverati tra le fonti di irraggiamento di maggior successo per le applicazioni industriali nell’ambito del multi chilowatt. Ne siamo orgogliosi.

Dalla visione all’innovazione

Laserline è stata fondata nel 1997 dal dott. Christoph Ullmann e dall'ingegnere Volker Krause. Qual è tuttavia l’idea all’origine di tale sfida? Questi due pionieri della tecnologia erano convinti di poter sviluppare sulla base del diodo laser, già noto dagli anni '60, una sorgente del fascio alternativa per la lavorazione industriale dei materiali tramite laser: il laser a diodi. All’inizio il progetto non fu preso molto seriamente, poiché il singolo diodo sembrava tropo debole come modulo di un laser industriale. Tuttavia Ullmann e Krause rimasero fedeli alla loro visione. Nel giro di qualche anno svilupparono uno strumento innovativo che conquistò tutti i rami dell’industria. È proprio grazie all’inesauribile lavoro pionieristico dell’azienda, più volte premiato, se nel frattempo i suoi laser altamente performanti hanno trovato un posto definitivo in un elevato numero di catene di produzione.

Già 21 anni di Laserline – Un breve profilo aziendale

Ciò che ebbe inizio con una piccola squadra nel Centro tecnologico di Coblenza incarna oggi la tecnologia del laser industriale. Dal 2002 Laserline è ubicata su un sito industriale di sua proprietà di 15.000 m

Sede centrale di Laserline a Mülheim-Kärlich (Germania)

Che cosa ci rende l'azienda con più entusiasmo tra i produttori di laser in Germania?

Il segreto del nostro successo è una filosofia chiara che punta sulla crescita organica e sostenibile, applicata costantemente in ogni settore. Essa si basa su tre principi fondamentali:

  1. accettiamo solo i limiti della fisica, perché tutti gli altri li possiamo superare. Per tale ragione lavoriamo ogni giorno al miglioramento della potenza e della qualità del fascio dei nostri laser a diodi.
     
  2. Piccoli ma robusti: quale produttore di laser industriali con il pallino per l’innovazione, lavoriamo costantemente per rendere ancora più compatti i nostri laser ad alte prestazioni, i quali si distinguono per la notevole efficienza energetica e l’affidabilità assoluta anche nelle condizioni più difficili.
     
  3. Tutto gira attorno a voi: non ci limitiamo a produrre, sviluppiamo inoltre soluzioni su misura, inclusi i componenti integrativi. Il tutto accompagnato secondo la nostra ottica anche da un ottimo servizio pre e post vendita.

Sulla base di tali principi, i nostri laser industriali offrono standard di potenza fino a 25 kW e raggiungono un rendimento eccezionale di circa il 50%. Nella classe di potenza fino a 4 kW, sono invece disponibili laser dotati di convertitore con una qualità del fascio elevata fino a un massimo di 4 mm mrad. Tutto ciò, unito alla consulenza, alla progettazione, ai componenti aggiuntivi personalizzati e a un ampio portafoglio di offerte di assistenza, fa di noi il produttore di laser leader a livello mondiale nel settore dei laser ad alte prestazioni.

Potente, compatto e su misura

I laser derivati da questa filosofia vantano oggi una potenza standard che arriva fino a 25 kW, nonché un rendimento straordinariamente elevato pari a circa il 50%. Nella classe di potenza fino a 4 kW, sono invece disponibili laser dotati di convertitore con una qualità del fascio elevata fino a un massimo di 4 mm mrad. I laser a diodi Laserline hanno una durata elevata e necessitano di poca manutenzione, hanno una struttura compatta e mobile grazie a un'innovativa tecnologia di raffreddamento dei diodi e sono disponibili persino sotto forma di modulo da 19 pollici. L'azienda, inoltre, progetta e realizza laser su misura dei clienti, testandoli accuratamente all'interno del suo laboratorio. A completare il portafoglio di offerte vi sono componenti aggiuntivi come ottici di lavorazione, scanner, interruttori raggio e sistemi di monitoraggio. Laserline fornisce agli utenti anche corsi di formazione nonché contratti di servizio e manutenzione. In caso di guasti o anomalie, infine, è possibile rivolgersi a un servizio di assistenza telefonica attivo 24 ore su 24, 7 giorni su 7, nonché usufruire di un servizio di teleassistenza con diagnosi a distanza e telemanutenzione.

Un vasto campo di applicazione

I laser a diodi Laserline vengono tipicamente impiegati nei classici processi industriali legati alla lavorazione del metallo, come saldatura, brasatura forte, tempra e softening, nonché per la realizzazione o riparazione di rivestimenti. I laser a diodi Laserline si sono inoltre affermati anche nella saldatura di materie plastiche nonché nei processi di produzione di ultima generazione, come la produzione additiva o "Additive Manufacturing" (stampa 3D di metalli) o la saldatura di rivestimenti in fibre composite. I principali acquirenti provengono dall'industria automobilistica, dal settore della costruzione di macchine e da quello della costruzione di utensili e stampi. Oggi anche molte aziende nell'ambito dell'industria aeronautica e aerospaziale e dell'industria pesante si avvalgono della tecnologia Laserline.

Le grandi tappe

1997

1997

Il dott. Christoph Ullmann e Volker Krause creano l’azienda Laserline GmbH nel Centro tecnologico di Coblenza. I due pionieri della tecnologia sviluppano e vendono i primi laser a diodi diretti, all’epoca ancora del formato di una macchina fotografica degli anni Cinquanta e una gamma di potenza da 500, 900 e 2000 W. L’azienda e i suoi prodotti debuttano per la prima volta di fronte a un vasto pubblico al salone LASER World of Photonics (Monaco di Baviera). La saldatura a riporto basata su filo è la prima applicazione industriale. In tale occasione il laser a diodi Laserline è integrato in una fresatrice ad alta velocità.

1998

1998

Durante il primo concorso per imprese di recente fondazione, organizzato da Sparkasse, McKinsey e dalla rivista STERN, Laserline sale sul primo gradino del podio a livello regionale nella Renania-Palatinato e ricopre la 3

1999

1999

La prima installazione a laser multipli al mondo per la saldatura pressoché simultanea della plastica è dotata di laser a diodi Laserline: l’azienda si impone sulla concorrenza e ottiene la commissione di 100 sistemi laser multipli da 100 diodi. Laserline presenta inoltre al salone LASER World of Photonics il primo laser a diodi accoppiato con fibra ottica con 500 W di potenza e un cavo guida luce da 600 µm. Idoneo al taglio dei metalli, esso ha consentito alla tecnologia laser a diodi di conquistare un ambito di applicazione fino ad allora inaccessibile.

2001

2001

La rapida crescita dell’impresa rende indispensabile l’ampliamento della sua capacità operativa: la posa della prima pietra per la costruzione dei nuovi edifici di Laserline presso la sede di Mülheim-Kärlich avviene in presenza di numerosi rappresentanti della politica comunale. Anche lo sviluppo produttivo procede a grandi passi: i laser a diodi accoppiati con fibra ottica sono ora disponibili con una potenza fino a 2000 W (fibra da 1.000 µm) o 4000 W (fibra da 1.500 µm). Mediante l’unione di laser a diodi da 500 W con un sistema di scansione nascono i primi sistemi DioScan per la saldatura pressoché simultanea della plastica. Il massimo traguardo dell’anno: quale primo costruttore di automobili al mondo, AUDI impiega i laser a diodi Laserline per la brasatura forte dei portelloni, una pietra miliare nell’impiego industriale della nuova tecnologia.

2002

2002

Laserline lascia il centro tecnologico di Coblenza per stabilirsi nei propri locali a Mülheim-Kärlich. Nel frattempo l’impresa conta ben 35 collaboratori. I 2.500 m² complessivi di spazio operativo offrono ora sufficiente spazio per un’ulteriore crescita. Circa 200 ospiti sono invitati alla cerimonia d’inaugurazione organizzata il 14/11/2002. L’ospite d’onore di Laserline è addirittura il Presidente del Land Renania-Palatinato Kurt Beck. 

2003

2003

La qualità del fascio laser a diodi accoppiato con fibra ottica viene ottimizzata: 850 W di potenza laser sono disponibili mediante un cavo guida luce da 400 µm ad apertura numerica (AN) da 0,2, oppure 4.000 W mediante una fibra da 1000 µm con identica AN. Al fine di aumentare la disponibilità i laser possono ormai essere dotati di un sistema di gestione elettronica degli stack. Tale sistema di gestione individua uno stack difettoso, lo disattiva e calcola automaticamente le nuove caratteristiche del laser. Quale nuova installazione viene messo in funzione anche un sistema di teleassistenza: i disfunzionamenti del sistema vengono diagnosticati in linea in tutto il mondo e i clienti ricevono un’assistenza telefonica. Anche il campo di applicazione si estende a sua volta: i laser a diodi Laserline sono utilizzati nella saldatura di riparazione nel settore dell’estrazione petrolifera.

2004

2004

Laserline riesce ad aumentare ancora una volta la potenza dei laser a diodi accoppiati con fibra ottica: mediante una fibra da 1.500 µm con apertura numerica da 0,2 gli utenti dispongono ora di una potenza laser di 6.000 W.

2005

2005

La potenza dei laser a diodi Laserline aumenta arrivando a un livello mai raggiunto: 10.000 W. Laserline riesce inoltre a migliorare significativamente per la seconda volta in poco tempo la qualità dei fasci dei suoi laser a diodi accoppiati con fibra ottica. Nel dettaglio le potenze laser ora disponibili sono di 1.400 W mediante una fibra da 400 µm, di 3.000 W tramite una fibra da 600 µm, nonché da 6.000 W mediante una fibra da 1.000 µm, rispettivamente con aperture numeriche (AN) da 0,2. 

2006

2006

Nel corso della crescita sui mercati internazionali, Laserline inaugura la sua prima filiale presso la Silicon Valley in California. Dal punto di vista delle applicazioni, i laser a diodi Laserline sono utilizzati per la prima volta nella posa di nastro di materiali compositi a fibre, in particolare nell’industria aeronautica e aerospaziale, petrolifera e automobilistica.

2007

2007

Tramite la costruzione di una nuova officina di produzione, la sede aziendale di Mülheim-Kärlich viene ampliata a 4.300 m². Laserline presenta al salone LASER 2007 di Monaco di Baviera un laser a diodi accoppiato con fibra ottica con una potenza laser di 4.000 W con una fibra da 400 µm. Fino ad allora solo i laser Nd:YAG pompati a lampade potevano raggiungere una combinazione comparabile di qualità del fascio e di potenza.

2009

2009

Laserline vende il suo 1000° laser a diodi e immette sul mercato in anteprima mondiale il primo laser a diodi con qualità del fascio equivalente a quella di un laser Nd-YAG pompato a lampade (30 mm mrad) con potenza laser da 4000 W. Terzo momento memorabile dell’anno: Laserline ottiene la certificazione da AUDI quale fornitore di fonti di irraggiamento per la saldatura dell’alluminio. Il primo campo di applicazione è la saldatura del portellone dell’AUDI Q5.

2010

2010

Un laser a diodi Laserline è integrato per la prima volta in un impianto di sigillatura delle superfici sottili degli angoli dei mobili. In tal modo anche il settore del mobile è ormai parte dei campi d’applicazione di questo prodotto.

2011

2011

Laserline implementa in tutta l’azienda un sistema di gestione della qualità conforme alla norma DIN EN ISO 9001:2008 e ottiene la certificazione dell’organismo di controllo e certificazione TÜV Süddeutschland. L’attività pionieristica nell’ambito della tecnologia laser a diodi è ricompensata dalla banca Sparkasse con il premio regionale fondatori per la categoria "imprenditoria creativa". Sulla scia di tale evoluzione, dal lato del prodotto viene raggiunto un nuovo livello di potenza: a partire da LASER World of Photonics sono disponibili laser a diodi accoppiati con fibra ottica con una potenza di uscita di 15.000 W mediante fibra da 1.000 µm. A fine anno vengono aperte tre nuove filiali in Asia: a Shanghai (Cina), Seul (Corea) e Tokyo (Giappone). Il personale impiegato da Laserline a livello mondiale supera nel frattempo i 110 dipendenti.

2012

2012

Laserline continua a crescere. Con la costruzione di una nuova officina di produzione e di un nuovo stabile adibito a uffici, la superficie della sede aziendale di Mülheim-Kärlich è pari ormai a 7.400 m². In diversi impianti per la saldatura di tailored blank, i laser a diodi Laserline sostituiscono con successo i laser CO2 fino ad allora ben affermati nel settore. Determinante per la decisione del cliente è l’elevata economicità del laser a diodi.

2013

2013

La rapida crescita di Laserline si manifesta anche a livello dell’impiego: a fine anno l’impresa conta più di 160 dipendenti. Al salone LASER World of Photonic, Laserline presenta per la prima volta un laser a diodi con convertitore di raggio emettente una potenza di uscita di 4 kW con una qualità del raggio di 8 mm mrad. Inoltre, sono ormai disponibili anche laser a diodi Laserline con potenze fino a 20.000 Watt. Dal lato delle applicazioni, i laser a diodi sono utilizzati per la prima volta nell’ambito della saldatura remota. Il nuovo laser a conversione di fascio consente inoltre applicazioni con importanti distanze di lavoro.

2014

2014

Ad aprile Laserline apre un nuovo ufficio vendite nell’edificio del Fraunhofer-Institut a Detroit. L’effettivo nella sede centrale di Mülheim-Kärlich continua a crescere e a ottobre raggiunge quasi ben 200 dipendenti. La potenza massima dei laser a diodi Laserline può essere raddoppiata entro un anno fino a raggiungere 40.000 W: un prototipo con questa potenza di uscita è presente al salone LASYS di Stoccarda. Inoltre, Laserline introduce i suoi nuovi gruppi ottici in acciaio inossidabile OTS-5. Ora i laser a diodi sono utilizzati anche per la produzione additiva di componenti di costruzione: la saldatura a riporto basata su laser a diodi consente di produrre in un’unica tappa le forme e le strutture auspicate praticamente senza perdita di materiale, ritocco o usura dell’utensile.

2015

2015

Nel frattempo Laserline conta più di 230 dipendenti. A settembre 2015 viene aperto un nuovo stabilimento produttivo con un centro di sviluppo annesso. Al salone LASER World of Photonics, Laserline lancia sul mercato la nuova famiglia di prodotti LDF di 6

2016

2016

Per fine anno viene aperto un nuovo ufficio vendite a San Paolo in Brasile. L’effettivo di Laserline conta ora oltre 260 dipendenti in tutto il mondo. La brasatura forte con l’ausilio di un modulo Triple Spot sviluppato da Laserline suscita un grande interesse: esso rappresenta il processo del futuro per la saldatura delle lamiere zincate a caldo nel settore automobilistico. 

2017

2017

Nel 2017 Laserline festeggia 20 anni. Per saperne di più...