Versatilità d'impiego

Da quasi 20 anni ormai, i sistemi Laserline vengono impiegati in svariati settori relativi alla lavorazione di materie plastiche. 

Laser a diodi nella lavorazione di materie plastiche

Un tipico campo di applicazione è ad esempio la saldatura quasi simultanea, un tipo di saldatura a irraggiamento che viene principalmente usata per sigillare in modo permanente gli alloggiamenti di plastica nei sistemi elettronici. I sistemi Dioscan Laserline, altamente dinamici e dotati di focus circolare omogeneo, garantiscono in questi casi una conduzione del raggio ottimale, per risultati di qualità estremamente elevata. L'apporto di calore senza contatto protegge i componenti sensibili, mentre il riscaldamento rapido crea una massa fusa omogenea senza danneggiare il materiale. 

Ulteriori campi di applicazione già sfruttati in precedenza sono la posa e l'avvolgimento di nastri delle materie plastiche rinforzate con fibre, dove i nastri posati o avvolti vengono saldati per mezzo dei laser a diodi. Questi metodi vengono utilizzati tra l'altro nell'industria automobilistica e aeronautica nonché nella produzione di tubi senza cuciture, destinati ad esempio all'offshore.  

Dal 2010 i laser a diodi Laserline vengono inoltre impiegati per la sigillatura di superfici sottili di bordi di mobili. La radiazione laser viene assorbita nello strato funzionale del nastro coestruso, assicurando una fusione uniforme sull'intera larghezza del nastro.  Grazie agli innovativi ottici per l'omogeneizzazione OTZ, dotati di sistema zoom, è inoltre possibile ottenere per i vari nastri diverse dimensioni del focus.